Siate buoni nei confronti delle vostre spose…


بسم الله الرحمان الرحيم
Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo

Nassiha (sincero consiglio) dello shaykh Muqbil Ibn Hadi al-Wadi’i (rahimuAllah) ai fratelli che non portano pazienza con le loro spose

Lo shaykh, al-Muhaddith (sapiente nella scienza degli ahadîth), Muqbil Ibn Hadi Al-Wadi’i (rahimuAllah) fu interrogato da alcuni fratelli residenti negli Stati Uniti d’America:

Domanda: Vi è una cattiva abitudine che si è propagata tra i fratelli praticanti, ed è la seguente: uno di essi si sposa con una donna, poi, dopo qualche giorno, vi è una disputa tra gli sposi, e la notizia (del bisticcio) si propaga (nella comunità). Allora, vi sono alcuni fratelli che lo incoraggiano a divorziarla, al punto tale che una sorella è stata divorziata 14 volte, e ciò è diffuso e apparente, e non vi è nessuno (in America) tra la gente di scienza cui potersi rivolgere (per un consiglio); lei cosa ci consiglia?
Risposta:

Consiglio i fratelli con ciò che disse il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam): “Il credente non deve detestare la credente; se qualcosa in lei non gli piace, vi sarà qualcos’altro in lei che gli piacerà”. E ciò che ci è stato tramandato dalle due raccolte autentiche (Bukhârî e Muslim), da Abû Hurayra (radiAllahu ‘anhu), secondo cui il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) disse:“Siate buoni con le vostre mogli; la donna è stata creata da una costola, e la costola è curva; la parte più curva della costa è quella superiore, se la raddrizzate la spezzerete, e se la lasciate com’è rimarrà curva… Siate buoni con le vostre mogli”.
Il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) disse anche: “La donna è stata creata dalla costola, e voi non potrete raddrizzarla; se proverete a raddrizzarla la spezzerete, e spezzarla significa divorziarla”.
E il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) disse: “Non ho mai visto nessuno più mancante intellettualmente e religiosamente che possa carpire lo spirito di un uomo prudente più veloce di voi (le donne)”. La deficienza nell’intelletto è una cosa persistente nella maggior parte delle donne.

E Allah (‘azza waJalla) dice nel Suo Libro:
Comportatevi verso di loro convenientemente (Corano IV. An-Nisâ’, 19)
E dice anche (subhânaHu waTa’ala):
Gli uomini hanno autorità sulle donne, a causa dei favori che Allah concede agli uni rispetto alle altre e perché spendono (per esse) i loro beni. Le (donne) virtuose sono le devote, che proteggono nel segreto quello che Allah ha preservato. Ammonite quelle di cui temete l’insubordinazione, lasciatele sole nei loro letti, battetele. Se poi vi obbediscono, non fate più nulla contro di esse. Allah è Altissimo, Grande (Corano IV. An-Nisâ’, 34)

Se (la moglie) ha qualche cattiva abitudine, siate pazienti con lei, ma se non è casta, allora divorziatela. Allah (‘azza waJalla) dice:
Il fornicatore non sposerà altri che una fornicatrice o una associatrice. E la fornicatrice non sposerà altri che un fornicatore o un associatore, poiché ciò è interdetto ai credenti (Corano XXIV. An-Nûr, 3)

Ed ella si trova in un paese di indulgenza (l’America), un paese di peccati e di male che non aiuta la persona nella sua Religione, che non richiama al bene. E guidare queste donne verso il bene mediante le vostre mani è meglio per voi che i cammelli rossi (humurun ni’am)[1]!
Il Messaggero di Allah (sallAllahu ‘alayhi waSallam) si pose dinanzi alla gente e disse: “Allah vi ordina di essere buoni con le vostre mogli. Allah vi ordina di essere buoni con le vostre mogli. Allah vi ordina di essere buoni con le vostre mogli, esse sono certamente le vostre madri, le vostre figlie, le vostre zie… In verità, un uomo tra la Gente del Libro si sposava con una povera giovane e nessuno dei due avrebbe voluto lasciare l’altro, fino a morire di vecchiaia”[2]

Imâm al-Manawi disse nel suo Faydul Qadir (2/404), nella spiegazione dell’hadîth: “Il senso ricercato è che i Compagni fossero buoni nei confronti delle donne e pazienti con loro”.
Shaykh ‘Ali Rida disse nel commento dell’hadîth: “(questo è) tra gli ahadîth profetici più preziosi riguardanti l’ordine di essere buoni nei confronti delle donne; piuttosto è un incoraggiamento a non divorziarle e a rimanere con loro fino alla morte”.

Jazakillahu khayran Oum Ibrahim 

NOTE:
[1] Cfr. Tufatul Mujib, domanda n° 112
[2] Riportato da Tabarani nel suo Mu’jam al-Kabir e autentificato dal Muhaddith Al-Albani (rahimuAllah) nel suo As-Sahiha, n° 2871, da Al-Miqdam al-Ma’di

Advertisements

As-salamu 'alaykum waRahmatullahi waBarakatuHu. Benvenuto/a su questo blog. I commenti costruttivi saranno visibili appena il gestore del blog li avra' approvati inshaa Allah.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...