Le mie due mogli: non semplici amiche, ma sorelle fillah…


بسم الله الرحمان الرحيم
Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo

Assalamu ‘alaykum waRahmatullahi Ta’ala waBarakatuHu.
Sono poligamo da 2 anni, per la grazia e la generosità di Allah (‘azza waJalla), wa-l-hamdulillahi, ho coinvolto fin dall’inizio la mia prima moglie (che Allah l’Altissimo la protegga e la ricompensi per la sua pazienza), che ha organizzato una “muqabala” (incontro pre-matrimoniale allo scopo di fare conoscenza) con la mia seconda sposa (che Allah l’Altissimo protegga e ricompensi anche lei per la sua pazienza).
In seguito, entrambi abbiamo compiuto la preghiera della consultazione (al-istikhara) e siamo andati insieme a chiedere la sua mano ai suoi genitori, una cosa certamente difficile, ma per la grazia di Allah non è il padre che concede la mano di sua figlia, ma Allah (‘azza waJalla) che dona il suo rizq (sussistenza, tesoro, beneficio) a chi vuole, senza contare…
Avendo svolto per un lungo periodo un lavoro molto faticoso ma ben remunerato, wa-l-hamdulillahi, avevo messo da parte del denaro per il mio progetto, ossia quello di risposarmi per far rivivere una Sunnah che molti per mancanza di scienza, di fiducia, di certezza in Allah o per altre ragioni si sforzano di spegnere… wAllahu Musta‘an.
Prendo Colui Che ha elevato i cieli senza pilastri che li sostengano come Testimone del fatto che – da quando sono poligamo – la mia sussistenza è aumentata; quando una donna, come qualsiasi essere umano, si trova ancora nel ventre di sua madre, un Angelo discende col permesso di Allah (‘azza waJalla); ciò dopo un periodo di 3 volte 40 giorni (4 mesi), per iscrivere 4 cose destinate a questa bambina, tra cui il suo rizq (sussistenza), così come an-Nabi (sallAllahu ‘alayhi waSallam) ci ha insegnato in un hadîth sahîh; perciò, quando ho preso una seconda sposa ho sposato anche il suo rizq…
Per ciò che riguarda l’alternanza dei giorni, non avevo alcuna preferenza, dunque ho lasciato loro la scelta di mettersi d’accordo tra sorelle fillah, e hanno entrambe preferito fare 2 notti di seguito (a rotazione), perché hanno stimato che una notte fosse troppo corta da vivere e tre notti un periodo troppo lungo da pazientare, waAllahu a‘alam, khayr inshaAllah.
Perché abbiate un’immagine chiara della situazione, sappiate che le mie mogli non sono affatto delle “amiche” come alcuni talvolta immaginano; sono delle sorelle per Allah (‘azza waJalla) prima di essere delle co-spose, ed è ciò che mi sforzo sempre di ricordare loro: se domani dovessi mancare, non avranno più un marito (in comune), ma avranno sempre lo stesso Signore verso il Quale rivolgersi immancabilmente…
Per quanto riguarda i conflitti, è quasi sempre la stessa causa a provocarli, ossia la gelosia; le donne sono create ad immagine di una costola, se le lasci così, ossia non sei presente per loro nella rievocazione della vita futura, ricordando loro le ricompense promesse a quelle che saranno pazienti nelle prove e i castighi durissimi inflitti a quelle che si abbandoneranno alle passioni… ebbene, resteranno curve come la costola. E se tu volessi porle al tuo livello di comprensione e di impegno, come se volessi “raddrizzarle”, ebbene si spezzeranno… Se il fratello che vuole praticare la poligamia non prende in giusta considerazione questa specificità, non sarà mai capace di assumere questa vita… sabrun jamîl… Allahumma ij‘ani min as-sabirîn…
Che dire d’altro, se non che non ci manca nulla alhamdulillah, se non una maggiore fede per poter essere all’altezza delle fitan che si moltiplicano alla nostra epoca…
Spero di aver dato un contributo positivo, raccontando la nostra piccola esperienza sull’argomento; vi consiglio anche di leggere gli ottimi articoli in cui i Sapienti esprimono tutti i vantaggi della poligamia e le raccomandazioni per non incorrere nei mali che potrebbero derivare da questa esperienza… wa-l-khayr inshaAllah.
Chiedo a tutti coloro che leggeranno questa testimonianza di non dimenticarci (noi e i nostri 4 bambini) nelle vostre invocazioni, naturalmente dopo i nostri fratelli e sorelle provati nelle terre di conflitto.
Jazakumullahu khayran, wa-s-salâm,
Abou Moudjahid

 

Una sorella del forum chiede al fratello dei chiarimenti su alcuni punti: hanno dichiarato la loro situazione poligamica agli organismi amministrativi, come il comune di residenza, le imposte, ecc.? La seconda moglie – non potendo dichiararsi “coniugata” in Francia – ha dichiarato di essere “convivente”?
Il fratello risponde:
Assalamu ‘alaykum
Alhamdulillahi, non mi sono mai sposato davanti a un sindaco, ma due volte davanti allo stesso fratello fillah, e tutti questi documenti che fanno acquisire il nome oppure no, che ci dichiarano scapoli o no, non hanno alcun valore ai miei occhi, se non il valore degli interessi effimeri che se ne possono trarre (assegni familiari, ecc.).
Noi siamo marito e mogli dinanzi ad Allah (‘azza waJalla), seguendo le condizioni che Allah (‘azza waJalla) e il Suo Profeta Muhammad (sallAllahu ‘alayhi waSallam) ci hanno ordinato, tutto ciò secondo l’ ‘aqd shar‘i (patto legiferato), ed è questa la cosa più importante.
Se nei chiarimenti richiesti a proposito degli assegni sociali e familiari la sorella faceva allusione al fatto di vivere di questo denaro, o di non sposarsi civilmente con l’intenzione di ricevere gli aiuti sociali, ci tengo a dire, mia sorella per Allah, che ho lavorato anni e anni e guadagno il mio denaro con il sudore della mia fronte…
Sempre per chiarire, tutta la famiglia vive attualmente in un Paese a maggioranza Musulmana, soltanto per grazia e misericordia di Allah (‘azza waJalla)… e non ho detto in una dawla islamiyya…
Quando i conti sono in rosso, sono io che riparto per lavorare, biidhnillah, perché tutti possano beneficiare delle possibilità materiali di quaggiù che non si trovano nel Paese dove viviamo…
wa-s-salâm,
Abou Moudjahid
 dal forum Al-Mourabitoune


Advertisements

As-salamu 'alaykum waRahmatullahi waBarakatuHu. Benvenuto/a su questo blog. I commenti costruttivi saranno visibili appena il gestore del blog li avra' approvati inshaa Allah.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...