L’importanza della Preghiera in Orario e dello Stato di Purezza Rituale

بسم الله الرحمان الرحيم

Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo

La Preghiera in Orario

Interrogarono il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) per sapere quale fosse la migliore delle opere. Rispose (pace e benedizioni di Allah su di lui): “È la preghiera (salât) compiuta alla sua ora”. Possiamo paragonare la preghiera ad una medicina, che il dottore ci prescrive di prendere ad orari precisi nel corso della giornata. Perché la cura sia efficace, e ci procuri il benessere (per Grazia di Allah) occorre assumerla alle ore prescritte e secondo le dosi raccomandate dal medico. Se riunissimo le cinque dosi in una sola volta, ciò non sarebbe efficace per guarire la malattia.

La preghiera ha delle ore fisse per la sua esecuzione. Così com’è indicato nel Sublime Corano:

إِنَّ الصَّلَاةَ كَانَتْ عَلَى الْمُؤْمِنِينَ كِتَابًا مَوْقُوتًا (103)

…In verità, per il credente, la salât è un obbligo in tempi ben determinati(Corano IV. An-Nisâ’, 103)

 

Il Corano ha precisato queste ore nel versetto seguente:

 

وَأَقِمِ الصَّلَاةَ طَرَفَيِ النَّهَارِ وَزُلَفًا مِنَ اللَّيْلِ إِنَّ الْحَسَنَاتِ يُذْهِبْنَ السَّيِّئَاتِ ذَلِكَ ذِكْرَى لِلذَّاكِرِينَ (114)

Esegui la salât alle estremità del giorno e durante le prime ore della notte.Le opere meritorie scacciano quelle malvagie. Questo è un ricordo per coloro che ricordano (Corano XI. Hûd, 114)

Nella Sûrah Al-Isrâ’, Allah (‘azza waJalla) ci dice:

 

أَقِمِ الصَّلَاةَ لِدُلُوكِ الشَّمْسِ إِلَى غَسَقِ اللَّيْلِ وَقُرْآَنَ الْفَجْرِ إِنَّ قُرْآَنَ الْفَجْرِ كَانَ مَشْهُودًا (78)

Esegui la salât, dal declino del sole fino alla caduta delle tenebre (e fa’) la Recitazione dell’alba, ché la Recitazione dell’alba è testimoniata (Corano XVII. Al-Isrâ’, 78)

Allah l’Altissimo ci precisa nel Sublime Corano:

 

حَافِظُوا عَلَى الصَّلَوَاتِ وَالصَّلَاةِ الْوُسْطَى وَقُومُوا لِلَّهِ قَانِتِينَ (238)

Siate assidui alle orazioni e (particolarmente) all’orazione mediana e, devotamente, state ritti davanti ad Allah (Corano II. Al-Baqara, 238)

Molte persone che si considerano come dei Musulmani praticanti riuniscono un gran numero di preghiere quando rientrano a casa, per ragioni futili, col pretesto di “essere in viaggio” o a fare del commercio, o trattenuti da altre occupazioni. Ma rinviare a più tardi la Salât – dopo che sia scaduta l’ora prevista – senza scuse valide, è un peccato grave.

In altri termini, se manchiamo una Salât dovremmo avere tanto rimpianto come se avessimo perduto i nostri parenti e i nostri beni.

Se persone degne di fiducia ci avvertissero che ci sono dei briganti su una certa strada, che uccidono e derubano la gente di notte, dovremmo essere ben temerari per ignorare questo avvertimento e viaggiare  su quella strada proprio lo stesso giorno!

Che Allah (‘azza waJalla) ci guidi, noi siamo stati messi in guardia più di una volta dal Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) riguardo alla Salât, tuttavia non teniamo conto dei suoi avvertimenti e continuiamo costantemente a perdere le preghiere, una dopo l’altra…

وَسَبِّحْ بِحَمْدِ رَبِّكَ قَبْلَ طُلُوعِ الشَّمْسِ وَقَبْلَ غُرُوبِهَا وَمِنْ آَنَاءِ اللَّيْلِ فَسَبِّحْ وَأَطْرَافَ النَّهَارِ لَعَلَّكَ تَرْضَى (130)

…Glorifica e loda il tuo Signore prima del levarsi del sole e prima che tramonti. GlorificaLo durante la notte e agli estremi del giorno, così che tu possa essere soddisfatto (Corano XX. Tâ-Hâ, 130)

 

Lo Stato di Purezza Rituale

Oltre ad essere un mezzo per purificarci dei nostri peccati, la purezza rituale ci insegna anche ad avere una buona igiene di vita.

Ricordiamo che la preghiera (salât) ha delle condizioni di validità, e che ha una chiave importante, alla quale è nostro dovere prestare un’attenzione particolare.

Poiché, così come una chiave non adeguata ad una certa porta non aprirà questa porta, allo stesso modo, se non si possiede la chiave adeguata della preghiera, non si può essere sicuri di ottenere la ricompensa della propria salât, né che essa sia valida. Questa chiave, è lo stato di purezza rituale (at-tuhûr).

Il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) disse: “Allah non accetta alcuna preghiera senza lo stato di purezza rituale” (riportato da Nisâ’î).

Il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) disse anche: “Lo stato di purezza rituale, è metà della fede”, ossia una gran parte della fede (riportato da Muslim).

Colui che non compia coscienziosamente la sua purificazione non compie coscienziosamente la sua preghiera, ossia chi non effettua il wudû’ in modo completo non compirà la sua salât in modo completo, poiché vi saranno immancabilmente dei difetti.

Allah (che Egli sia Esaltato) dice nel glorioso Corano:

إِنَّ اللَّهَ يُحِبُّ التَّوَّابِينَ وَيُحِبُّ الْمُتَطَهِّرِينَ (222)

…In verità Allah ama coloro che si pentono e coloro che si purificano (Corano II. Al-Baqara, 222)

dal sito Sajidine

Annunci

As-salamu 'alaykum waRahmatullahi waBarakatuHu. Benvenuto/a su questo blog. I commenti costruttivi saranno visibili appena il gestore del blog li avra' approvati inshaa Allah.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...