Il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) e l’amore delle donne


بسم الله الرحمان الرحيم

Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo

 

 

Domanda:

 

Vorrei sapere se la frase seguente è un hadîth:

 

“Ho amato del vostro mondo di quaggiù il profumo e le donne, ma il colmo della mia soddisfazione risiede nella preghiera”.

 

Risposta dello shaykh ‘Atiyyah Saqr:

 

Questo hadîth è riportato da an-Nisâ’î, da Anas (radiAllahu ‘anhu) e da at-Tabarânî nella raccolta Al-Mu’jam Al-Awsat, così come da Al-Hâkim in Al-Mustadrak.

 

L’amore che provava il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) nei confronti delle donne non era un amore carnale, ossia una viva inclinazione per il piacere sessuale come quello dei lascivi portati alla lussuria. Infatti, noi sappiamo come il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) conducesse una vita impregnata di spiritualità, a che punto fosse occupato dalla predicazione e dai problemi ad essa connessi, e come si tenesse ritto in preghiera tutta la notte, al punto tale che i suoi piedi si tumefacevano.

L’amore che provava il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) nei confronti delle donne era un amore naturale, come quello che lega ogni uomo ad una donna, poiché egli era completamente virile e senza difetti. Ma si trattava di un amore moderato che non poteva prevalere sul suo lato spirituale; ecco perché è riportato nell’hadîth: “…il colmo della mia soddisfazione risiede nella preghiera”.

In effetti, la preghiera era il massimo del suo amore, e da ciò deriva che l’interesse provato dal Messaggero di Allah (sallAllahu ‘alayhi waSallam) per le donne non lo distoglieva affatto dal colmo della sua soddisfazione: la preghiera e il culto.

 

Questo hadîth potrebbe anche servire da risposta a coloro che ritengono che la devozione sia proporzionata al monachesimo, alla continenza e al fatto di privarsi dei piaceri leciti. In effetti, il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) temeva Allah (‘azza waJalla) più di chiunque altro ed era il più devoto di tutti; ma alcune volte digiunava, e alcune volte rompeva il digiuno; talvolta vegliava in preghiera e talvolta dormiva; e non evitava il matrimonio, così come è illustrato dall’hadîth autentico che il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) concluse dicendo:“Chiunque rinunci alla mia Sunnah (tradizione) non fa parte dei miei”.

 

L’hadîth esprime una parte dell’attenzione e della misericordia che il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) manifestava verso le donne in generale, di cui raccomandò che ci si prendesse cura in diverse occasioni, così come attestato in numerosi ahadîth.[1]

 

shaykh ‘Atiyyah Saqr

(Islamophile – Islamonline)


[1] Cfr. L’Encyclopédie de la famille sous l’égide de l’Islam, vol. 6, pag. 168

Annunci

As-salamu 'alaykum waRahmatullahi waBarakatuHu. Benvenuto/a su questo blog. I commenti costruttivi saranno visibili appena il gestore del blog li avra' approvati inshaa Allah.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...