L’interpretazione del Corano tramite il Corano


بسم الله الرحمان الرحيم


Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo


 

Ciò consiste nell’interpretare alcuni versetti del Corano tramite altri versetti del Corano, che forniscono un chiarimento complementare sullo stesso argomento. Così, ciò che è espresso in modo conciso da una parte, è esplicitato e dettagliato in un’altra parte. Per esempio, nella Sûrah n° I, L’Aprente, leggiamo:

Guidaci sulla retta via, la via di coloro che hai colmato di grazia, non di coloro che (sono incorsi) nella (Tua) ira, né degli sviati (Corano I. Al-Fâtiha, 6-7)

L’espressione coloro che hai colmato di grazia viene spiegata alla luce del versetto:

Coloro che obbediscono ad Allah e al Suo Messaggero saranno tra coloro che Allah ha colmato della Sua grazia: Profeti, uomini di verità, martiri, gente del bene; che ottima compagnia! (Corano IV. An-Nisâ’, 69)

Allo stesso modo, il versetto:

Adamo ricevette parole dal suo Signore e Allah accolse il suo (pentimento). In verità Egli è Colui che accetta il pentimento, il Misericordioso (Corano II. Al-Baqara, 37)

è interpretato alla luce del versetto:

Entrambi dissero: “Oh Signor nostro, abbiamo mancato contro noi stessi. Se non ci perdoni e non hai misericordia di noi, saremo certamente tra i perdenti” (Corano VII. Al-A’râf, 23),

e ciò è stato narrato da numerosi Successori (Tabi’în)[1]

Parimenti, nel versetto:

O voi che credete, rispettate gli impegni. Vi sono permessi gli animali dei greggi, eccetto quello che vi reciteremo. Non cacciate quando siete in stato di sacralizzazione. Allah comanda quello che vuole (Corano I. Al-Mâ’ida, 1),

La frase eccetto quello che vi reciteremo è esplicitata dal versetto:

Vi sono vietati gli animali morti, il sangue, la carne di porco e ciò su cui sia stato invocato altro nome che quello di Allah, l’animale soffocato, quello ucciso a bastonate, quello morto per una caduta, incornato o quello che sia stato sbranato da una belva feroce, a meno che non l’abbiate sgozzato (prima della morte) e quello che sia stato immolato su altari (idolatrici)… (Corano V. Al-Mâ’ida, 3)

Allo stesso modo, il versetto:

Sarete allora (divisi) in tre gruppi (Corano LVI. Al-Wâqi’a, 7)

è spiegato dai versetti seguenti:

I compagni della destra…, e chi sono i compagni della destra? I compagni della sinistra…, e chi sono i compagni della sinistra? I primi…, sono davvero i primi! Saranno i ravvicinati (ad Allah) (Corano LVI. Al-Wâqi’a, 8-11)

Similmente, la frase:

In verità l’uomo è stato creato instabile (Corano LXX. Al-Ma’ârij, 19)

è esplicitata con l’aiuto dei versetti:

Prostrato quando lo coglie sventura, arrogante nel benessere (Corano LXX. Al-Ma’ârij, 20-21)


dal libro di shaykh Muhammad Abû Shahbah
“Al-Isrâ’îliyyât wa-l-Mawdû’ât fî Kutub at-Tafsîr”,
Edizioni “Maktabat as-Sunnah”, 4ª ed., Il Cairo 1988

dal sito Islamophile

NOTA:

[1] Cfr. Tafsîr Ibn Kathîr e Tafsîr Al-Baghawî, vol. 1, pag. 146-147

Annunci

As-salamu 'alaykum waRahmatullahi waBarakatuHu. Benvenuto/a su questo blog. I commenti costruttivi saranno visibili appena il gestore del blog li avra' approvati inshaa Allah.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...