Le basi della Scienza degli ahadith

بسم الله الرحمان الرحيم

Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo

 

Ogni ricercatore avveduto puo’ constatare che le basi e i fondamenti essenziali della Scienza della Relazione e della Trasmissione delle informazioni tradizionali si trovano nel Libro Sublime e nella Tradizione Profetica (Sunnah).

Cosi’, nel Nobile Corano:

O credenti, se un malvagio vi reca una notizia, verificatela… (Corano XLIX. Al-Hujurat, 6)

In quanto alla Sunnah, possiamo cogliervi il dire del Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam): “Allah è soddisfatto di un uomo che ci abbia sentito dire qualcosa, e l’abbia trasmessa cosi’ come l’ha sentita. poiché spesso puo’ accadere che colui cui la si trasmetta l’intenda meglio di colui che l’ha sentita” (riportato da at-Tirmidhi nel capitolo della scienza; classificato buono-valido sicuro/ hasan sahîh).

E in un’altra versione dell’hadîth: “…poiché spesso puo’ accadere che il latore di conoscenza religiosa trasmetta a chi è più sapiente di lui; e che, spesso, il latore di conoscenza religiosa non sia sapiente” (At-Tirmidhi l’ha classificato buono/hasan. L’hanno riportato anche Abû Dâwûd, Ibn Mâjah e Ahmad).

Cosi’, in questo nobile versetto e in questo illustre hadîth, figura il principio della verifica delle informazioni, come trattarle con vigilanza, comprenderle, e la precisione nella loro trasmissione ad altri.

A partire da questo ordine, proveniente da Allah l’Altissimo e dal Suo Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui), i Compagni (che Allah sia soddisfatto di loro) verificavano scrupolosamente la trasmissione dei fatti e la loro concordanza, soprattutto se dubitavano della sincerità del trasmettitore.

Da cio’, si presento’ la questione della catena dei trasmettitori, e la sua importanza riguardo l’accettazione dei fatti e il loro rifiuto.
Cosi’, nell’introduzione del Sahîh di Muslim, da Ibn Sîrîn, troviamo la sua affermazione seguente: “Prima, non ponevano domande sulla catena dei trasmettitori (isnâd), ma quando la prova corruttrice (fitnah) fece la sua comparsa, dissero: “Nominateci i vostri uomini (trasmettitori dell’informazione)”. Se si trattava di gente della Sunnah, il loro hadîth veniva accettato; se si trattava di gente dell’innovazione religiosa, allora non si prendeva in considerazione il loro hadîth”.

Inoltre, poiché l’informazione non poteva essere accettata se non dopo la conoscenza della sua catena di trasmissione, apparve allora la Scienza della Critica e dell’Approvazione (Jarh wa Ta’dîl) dei trasmettitori, la conoscenza delle catene continue o interrotte, dei difetti sottili.

Cosi’, si comincio’ ad emettere delle riserve su qualche trasmettitore, ma in piccola proporzione, poiché rari erano i narratori sconfessati in questi primi tempi.
Poi, i sapienti approfondirono questo dominio, al punto che si moltiplicarono le Scienze facenti riferimento all’hadîth e alla sua padronanza, come trasmetterlo e riportarlo, l’abrogante e l’abrogato, quello a carattere singolare, ecc.
Tuttavia, tutto cio’ veniva trattato oralmente dai Sapienti.
In seguito, la questione evolvette e le sue Scienze furono trascritte e registrate; nondimeno, cio’ si trovava disperso nei libri che trattavano anche altri argomenti, come il dogma, il diritto e la Scienza dell’hadîth, quali il Libro dell’Epistola (ar-Risâla) e il Libro Fondamentale (al-Umm) dell’Imâm ash-Shâfi’î.

Infine, quando le scienze pervennero a maturità, furono enunciate le regole e le definizioni e tutte le materie furono indipendenti le une dalle altre – e cio’ nel IV° secolo dell’Hijrah – i sapienti separarono allora la Scienza delle Norme e definizioni dell’hadîth (Mustalah) in opere indipendenti.

uno dei primi ad avere cosi’ consacrato un’opera in materia fu il giudice Abû Muhammad al-Hasan Ibn ‘Abd ar-Rahmân Ibn Khâlid ar-Râmahurmuzi, deceduto nell’anno 360 H., nel suo libro Al-Muhaddith al-fâsil bayn ar-Râwi wa-l-wâ’i (Il Conoscitore dell’hadîth discernente un trasmettitore definito da un ricevente riflessivo).

tratto da:

“Compendio delle Scienze dell’hadîth”
di Mahmûd at-Tahhan

As-salamu 'alaykum waRahmatullahi waBarakatuHu. Benvenuto/a su questo blog. I commenti costruttivi saranno visibili appena il gestore del blog li avra' approvati inshaa Allah.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...