Cento Domande Pre-matrimoniali

بسم الله الرحمان الرحيم

Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo


Questo testo è basato su una fatwa dello shaykh Faraz Rabbani, tradotta in inglese dal sito Sunnipath e in francese dal sito Islamophile.

Prendendo spunto da questa fatwa, abbiamo compilato una lista di domande che ci sembra possano essere utili alle nostre sorelle della Ummah italiana durante gli incontri pre-matrimoniali organizzati da famiglie o moschee per far incontrare e conoscere un Musulmano e una Musulmana a scopo matrimoniale.

Dice Allah (subhânaHu waTa’ala):

وَأَنْكِحُوا الْأَيَامَى مِنْكُمْ وَالصَّالِحِينَ

Unite in matrimonio quelli tra voi che non sono sposati e sono pii… (Corano XXIV. An-Nûr, 32)

In una società islamica, in effetti, di solito sono le famiglie a sostenere i propri figli nella scelta della sposa o dello sposo; ciò diventa difficile in un contesto come quello della Ummah italiana, in cui alcune famiglie vivono in piccoli paesini e a causa delle frenetiche condizioni della vita in occidente non riescono ad avere molti contatti con il resto della Ummah. Vi è anche il caso di ragazzi che sono venuti in Italia per lavorare, e di giovani convertiti e convertite: tutti costoro non possono contare sul consiglio della famiglia nella scelta del marito o della moglie. La Sunnah del nostro Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) ci raccomanda di far incontrare le due persone, per far sì che entrambe possano farsi un’idea precisa dell’altro prima di decidere se accettare o meno la proposta di matrimonio. Le famiglie praticanti, o le moschee, possono organizzare un incontro durante il quale, in modo islamicamente lecito, il ragazzo e la ragazza possano parlarsi e porsi delle domande. Ora, può accadere che le nostre sorelle, soprattutto le più giovani, durante l’incontro col “futuro marito” siano così imbarazzate da non ricordarsi più tutto ciò che si erano ripromesse di chiedere riguardo ai suoi obiettivi per il futuro, il modo in cui egli pensa di educare i figli, e tante altre questioni di estrema importanza che è preferibile affrontare prima di impegnarsi in una vita a due, onde evitare in seguito dei conflitti all’interno della coppia.

Le domande che seguono, dunque, sono rivolte alle nostre sorelle future spose, inshaAllah, ricordando loro l’hadîth riferito da Abu Umâma (radiAllahu ‘anhu), secondo cui il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) disse: “Il credente non gode di un bene maggiore – dopo la pietà – di una buona moglie; se le ordina qualcosa lei gli obbedisce, se la guarda prova piacere, se la fa giurare in Nome di Allah ella mantiene il suo giuramento, e se egli si assenta custodisce il suo onore e il suo denaro” (riportato da Ibn Mâjah).

Naturalmente, non è il caso di fare al fidanzato tutte le domande, ciascuna promessa sposa adatterà le domande al suo contesto, senza limitarsi a questa lista, ma considerandola un semplice spunto, inshaAllah.

Che Allah Ta’ala faciliti il matrimonio per tutti i mu’minîn, e benedica le nuove famiglie che si formano nel Suo Nome, âmîn…

Qual è la tua concezione del matrimonio?
Cosa ti aspetti dal matrimonio?
Qual è il ruolo di un marito?
Qual è il ruolo di una moglie?
Come immagini un matrimonio islamico?
Qual è il ruolo della religione nella tua vita?
Dal punto di vista religioso, cosa ti aspetti da tua moglie?
Sei già stato sposato?
Sei sposato ora?
(In caso positivo): Tua moglie (o le tue mogli) cosa ne pensano di questo tuo nuovo matrimonio?(In caso negativo): Hai intenzione, in futuro, di praticare la poligamia?
(Se sì): Come pensi di gestire due famiglie nel contesto in cui viviamo? Credi di poterti occupare adeguatamente di entrambe le mogli con i loro bambini, rispettando i loro diritti sanciti dall’Islâm?
(Se no, e nel caso in cui la donna preferisca non avere co-spose): Cosa ne pensi della clausola della monogamia da inserire nel contratto di matrimonio? Saresti disposto a firmarla?
Quali sono i tuoi obiettivi nella vita?
Mi potresti raccontare brevemente tre progetti che intendi compiere nel prossimo futuro?
Mi potresti raccontare tre progetti che intendi compiere a lungo termine?
Come mai mi hai scelta come eventuale sposa? Qualcuno ti ha consigliato?
Come sono i tuoi rapporti con la comunità islamica della tua regione? Frequenti la moschea, il centro islamico, ecc.?
Svolgi qualche forma di volontariato, delle attività islamiche, ecc.?
Dal punto di vista spirituale, cosa pensi di poter offrire a tua moglie?
Che studi hai fatto?
Che livello di preparazione islamica hai?
Hai studiato il Corano a memoria? Quanto?
Conosci la lingua araba? A che livello?
Leggi molto? Cosa leggi?
Com’è la tua relazione con la tua famiglia?
Dove vive la tua famiglia, in Italia o all’estero?
Come vorresti che fosse la relazione di tua moglie con la tua famiglia?
Come pensi che sarà la tua relazione con la famiglia di tua moglie?
Intendi vivere, in futuro, nella stessa casa con qualche tuo familiare?
Se per una qualsiasi ragione i rapporti di tua moglie con i tuoi genitori, o i tuoi rapporti con i genitori di lei, dovessero incrinarsi, come pensi di risolvere la situazione?
Pensi di voler un giorno emigrare in un Paese Islamico?
Chi sono i tuoi amici?
Come li hai conosciuti?
Come mai li frequenti?
Dopo il matrimonio, pensi che dedicherai lo stesso tempo ai tuoi amici?
Cosa fai durante il tempo libero?
Ami ricevere ospiti a casa tua?
Cosa ti aspetti da tua moglie quando in casa ci sono ospiti?
Che lingua pensi di parlare in casa, tra di noi?
E che lingua pensi di parlare, in casa, quando inshaAllah ci saranno dei figli?
Viaggi spesso?
Come passi i periodi di ferie? Vai a trovare la famiglia (nel caso di un fratello d’origine straniera)? Pensi che agirai allo stesso modo dopo il matrimonio?
(Nel caso in cui la sposa sia d’origine straniera): Pensi che mi accompagnerai a trovare la mia famiglia all’estero? Ogni quanto? Oppure inviteremo loro a venirci a trovare?
Pensi di essere un tipo sensibile?
Sarai paziente con tua moglie?
Dopo il matrimonio, pensi che dirai a tua moglie delle cose romantiche?
Ami scrivere i tuoi sentimenti?
Come esprimi, di solito, la tua ammirazione per qualcuno?
Come esprimi i tuoi sentimenti per qualcuno che ti ha fatto un favore?
Se ti comporti male con qualcuno, come ti scusi?
Sei capace di perdonare?
Come fai a prendere delle decisioni nella tua vita?
Cosa fai quando sei in collera?
Come riesci a gestire i tuoi sentimenti?
Secondo te, a partire da quando bisogna prendere in considerazione una mediazione per riconciliare marito e moglie?
Quando una disputa sorge in seno alla coppia, come la si dovrebbe risolvere?
Cosa costituisce, secondo te, un abuso mentale, verbale, emotivo e psicologico?
Cosa fai quando ti senti vittima di un abuso?
A chi chiederesti aiuto nel caso in cui ci fossero problemi coniugali?
Soffri di una malattia cronica qualsiasi?
Prima del matrimonio, pensi sia utile sottoporsi ad un esame medico completo?
Quali sono secondo te gli elementi della buona salute e della buona alimentazione?
Mangi rigorosamente halâl, comprando solo carne sgozzata ritualmente, leggendo bene le etichette dei prodotti, ecc.?
Come ti prendi cura della tua salute e dell’alimentazione?
Ti aspetti che tua moglie cucini sempre per te, o sei capace di preparare qualcosa?
Dal punto di vista economico, qual è la tua definizione di ricchezza?
Che lavoro fai?
Come gestisci il tuo denaro?
Come risparmi il tuo denaro?
Il matrimonio cambierà la tua gestione del denaro? Come?
Quanto pensi di pagare di mahr (dono nuziale)?
Attualmente, sei indebitato? Se sì, come pensi di fare per ripagare il dovuto?
Hai un conto corrente? Cosa ne pensi del fatto di avere un conto corrente in una banca non-islamica?
Hai una casa di proprietà o vivi in affitto? Com’è la tua casa? Pensi di rimanere nella stessa casa dopo il matrimonio? Cosa ne pensi dell’idea di chiedere un finanziamento halâl in una banca islamica per l’acquisto di una casa?
Che cosa ti aspetti finanziariamente da tua moglie?
Quali saranno le tue responabilità finanziarie dopo il matrimonio?
Cosa ne pensi del lavoro della donna?
Tua moglie potrà lavorare (fuori casa)?
(Se sì): Come pensi che una famiglia con un doppio stipendio dovrebbe gestire le sue risorse?
Quali sono le eventuali altre persone di cui sei finanziariamente responsabile?
Invii del denaro alla tua famiglia d’origine?
Pensi di avere dei bambini, inshaAllah, appena sposato, o ritieni che sia meglio aspettare un po’, in modo che marito e moglie si possano conoscere meglio?
Che tu sappia, fisicamente puoi avere dei figli, o soffri di una qualsiasi forma di sterilità?
Sei favorevole all’utilizzo di un metodo anticoncezionale per spaziare le gravidanze, in caso di bisogno?
(Quando inshaAllah ci saranno i figli): Pensi che aiuterai tua moglie ad occuparsi dei bambini?
Sostieni l’idea di avere una baby-sitter?
Attualmente, hai dei figli?
(Se sì): Quanti sono? Quanti anni hanno? Vivono con la mamma? Ogni quanto li vedi?
Che relazione pensi che dovrei stabilire, una volta sposati, con i tuoi figli?
Quando stanno da te, dovrò occuparmi di loro come una seconda mamma?
Pensi che mi accetteranno? E pensi che ci saranno problemi nei miei rapporti con la loro mamma?
Qual è il metodo educativo che intendi seguire coi tuoi figli?
Qual è la migliore maniera di correggerli?
Come sei stato allevato tu?
Come sei stato corretto?
Credi che sia corretto in caso di necessità dare uno scapaccione a un bambino?
A chi pensi che spetti l’educazione del bambino?
Credi che i bambini debbano essere iscritti in scuole islamiche?
In mancanza di scuole islamiche qui in Italia, credi che dovremmo pensare all’emigrazione in un altro paese?
(Se no): Pensi che si possano educare i bambini in modo islamico sano, pur vivendo in una società non musulmana? Con quali accorgimenti?
(Nel caso di una sorella italiana non arabofona e di un fratello arabo): Pensi di poterti assumere l’impegno di insegnare l’arabo ai bambini, parlandolo in casa con loro, insegnando loro il Corano, o portandoli regolarmente in moschea o al centro islamico per frequentarne i corsi?
Che genere di relazioni dovrebbero avere i bambini con i loro vicini e compagni di scuola non musulmani?
Farai andare i bambini a stare dai nonni in vacanza?
Se sì, per quanto tempo e con quali modalità?
(Nel caso di una sorella convertita, i cui genitori siano non-musulmani): Che genere di relazione dovremmo avere con la mia famiglia d’origine? Ritieni che i bambini possano essere loro affidati per periodi di vacanza, fermo restando il rispetto – da parte dei nonni – delle regole islamiche?

Annunci

As-salamu 'alaykum waRahmatullahi waBarakatuHu. Benvenuto/a su questo blog. I commenti costruttivi saranno visibili appena il gestore del blog li avra' approvati inshaa Allah.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...