Suratu-l-Mâ’ûn

بسم الله الرحمان الرحيم

BismillahirRahmânirRahîm

Il  Tafsir di Surah Al-Mâ’ûn

(L’utensile)

(Capitolo – 107)

che fu rivelata alla Mecca

 

dal Tafsîr dell’Imâm Ibn Kathîr

(che Allah abbia Misericordia di lui)

 

بِسْمِ اللَّهِ الرَّحْمَـنِ الرَّحِيمِ

 

Nel nome di Allah , il Clemente , il Misericordioso

أَرَأَيْتَ الَّذِي يُكَذِّبُ بِالدِّينِ (1) فَذَلِكَ الَّذِي يَدُعُّ الْيَتِيمَ (2) وَلَا يَحُضُّ عَلَى طَعَامِ الْمِسْكِينِ (3) فَوَيْلٌ لِلْمُصَلِّينَ (4) الَّذِينَ هُمْ عَنْ صَلَاتِهِمْ سَاهُونَ (5) الَّذِينَ هُمْ يُرَاءُونَ (6) وَيَمْنَعُونَ الْمَاعُونَ (7)

1 Non vedi colui che taccia di menzogna il Giudizio?

 

2 E’ quello stesso che scaccia l’orfano,

 

3 e non esorta a sfamare il povero.

 

4 Guai a quelli che fanno l’orazione

 

5 e sono incuranti delle loro orazioni,

 

6 che sono pieni di ostentazione

 

7 e rifiutano di dare ciò che è utile.

Allah (subhânaHu waTa’ala) dice: “O Muhammad! Non vedi colui che taccia di menzogna il Giudizio?”

In questo contesto la parola Giudizio significa l’Aldilà, la Ricompensa Finale.

[فَذَلِكَ الَّذِى يَدُعُّ الْيَتِيمَ-2-]

 

2 E’ quello stesso che scaccia l’orfano

che significa: egli è colui che opprime l’orfano e non gli da ciò che gli spetta. Non lo sfama e non è gentile con lui.

[وَلاَ يَحُضُّ عَلَى طَعَامِ الْمِسْكِينِ-3- ]

 

3 e non esorta a sfamare il povero.

E’ come quando Allah (SWT) dice:

[كَلاَّ بَل لاَّ تُكْرِمُونَ الْيَتِيمَ – وَلاَ تَحَاضُّونَ عَلَى طَعَامِ الْمِسْكِينِ ]

No, siete voi che non onorate l’orfano, che non vi sollecitate vicendevolmente a nutrire il povero!(89:17-18)

riferendosi al povero che non ha niente per sostenersi e soddisfare i suoi bisogni. Poi Allah (SWT) dice:

[فَوَيْلٌ لِّلْمُصَلِّينَ -4- الَّذِينَ هُمْ عَن صَلَـتِهِمْ سَاهُونَ-5-]

 

4 Guai a quelli che fanno l’orazione – 5 e sono incuranti delle loro orazioni.

Ibn Abbas (r) ed altri hanno detto: si riferisce agli ipocriti che pregano in pubblico ma non in privato.  Così Allah (SWT) dice:

[لِّلْمُصَلِّينَ-4-]

Guai a quelli che fanno l’orazione

Essi sono coloro che pregano ed aderiscono alla preghiera, eppure sono noncuranti di esse. Ciò potrebbe riferirsi al suo atto interamente, come disse Ibn Abbas (r), oppure si potrebbe riferire alla esecuzione della preghiera nel suo tempo stabilito, che è stato islamicamente legiferato. Ciò significa che la persona esegue le preghiere completamente al di fuori degli orari stabiliti.

 

Ciò fu detto da Masruq e Abu Ad-Duha.

Ata’ bin Dinar disse: “tutta la lode spetta ad Allah (SWT), Colui che disse:

[عَن صَلَـتِهِمْ سَاهُونَ-5-]

e sono incuranti delle loro orazioni.

ed Egli non disse: coloro che sono sconcentrati durante le preghiere’” Potrebbe anche voler indicare l’inizio dell’ora della preghiera, col significato che essi ritardano sempre le orazioni fino a quando è troppo tardi, o essi sono soliti ritardare le orazioni. Potrebbe riferirsi al fatto di pregare senza rispettare le regole, condizioni e maniere stabilite. Il significato del verso potrebbe anche essere di pregare con umiltà e contemplazione dei significati. Questa Ayah include tutti questi significati. Tuttavia, chiunque abbia una di queste caratteristiche menzionate, allora, una parte di questa Ayah gli si applica. E per chiunque abbia tutte le caratteristiche citate gli si applica interamente, e il suo agire è da ipocrita. Ciò è esattamente come confermato nei Due Sahih, secondo cui il Messaggero di Allah (s) disse (che ciò significa): coloro che sono sconcentrati nelle loro preghiere. Potrebbe anche indicare l’inizio dell’ora della preghiera, il che significa:

«تِلْكَ صَلَاةُ الْمُنَافِقِ، تِلْكَ صَلَاةُ الْمُنَافِقِ، تِلْكَ صَلَاةُ الْمُنَافِقِ، يَجْلِسُ يَرْقُبُ الشَّمْسَ، حَتَّى إِذَا كَانَتْ بَيْنَ قَرْنَي الشَّيْطَانِ قَامَ فَنَقَرَ أَرْبَعًا، لَا يَذْكُرُ اللهَ فِيهَا إِلَّا قَلِيلًا»

Questa è la preghiera dell’ipocrita, questa è la preghiera dell’ipocrita, questa è la preghiera dell’ipocrita. Egli siede guardando il sole fino a quando il sole raggiunge i due corni di Satana. Poi si alza e becca quattro Rak`ah e non ricorda Allah (in esse) se non pochissimo.

Questo Hadith descrive la fine dell’ora della preghiera `Asr, che è la peghiera di mezzo, come confermato da un testo (Hadith). Questa è l’ora in cui non si dovrebbe pregare. Quindi questa persona si alza per pregare, beccando come un corvo. Non ci mette neanche un po’ di tranquillità o umiltà in essa. Perciò, il Profeta (s) disse:

«لَا يَذْكُرُ اللهَ فِيهَا إِلَّا قَلِيلًا»

non ricorda Allah (in esse) se non pochissimo

Egli probabilmente si leva per l’orazione solo per far si che la gente lo veda pregare, e non ricerca il Volto di Allah SWT. E’ proprio come se non avesse pregato affatto. Allah SWT dice:

[إِنَّ الْمُنَـفِقِينَ يُخَـدِعُونَ اللَّهَ وَهُوَ خَادِعُهُمْ وَإِذَا قَامُواْ إِلَى الصَّلَوةِ قَامُواْ كُسَالَى يُرَآءُونَ النَّاسَ وَلاَ يَذْكُرُونَ اللَّهَ إِلاَّ قَلِيلاً ]

Sì, gli ipocriti credono di ingannare Allah, ma è Lui che li inganna. Quando si levano per l’orazione lo fanno con pigrizia e ostentazione nei confronti della gente, a malapena si ricordano di Allah. (4:142)

e Allah SWT qui dice:

[الَّذِينَ هُمْ يُرَآءُونَ -6-]

che sono pieni di ostentazione

Imam Ahmad riportò da `Amr bin Murrah che egli disse: “Eravamo seduti con Abu `Ubaydah quano la gente menzionò l’ostentazione. Un uomo conosciuto come Abu Yazid disse: “Ho sentito  `Abdullah bin `Amr dire che il Profeta di Allah (s) disse:

«مَنْ سَمَّعَ النَّاسَ بِعَمَلِهِ، سَمَّعَ اللهُ بِهِ سَامِعَ خَلْقِهِ، وَحَقَّرَهُ وَصَغَّرَه»

Chiunque provi a far si che le persone sappiano delle sue buone azioni, Allah, Colui che ascolta le Sue creazioni, lo sentirà  e lo renderà disprezzato e degradato.

da ciò si collega alla sua affermazione:

[الَّذِينَ هُمْ يُرَآءُونَ-6-]

che sono pieni di ostentazione

cioè chiunque faccia una buona azione solamente per Allah, ma le persone ne vengano a conoscenza, ed egli se ne compiaccia, allora non è considerata ostentazione. Allah SWT disse:

[وَيَمْنَعُونَ الْمَاعُونَ-7-]

e rifiutano di dare ciò che è utile.

Ciò significa che essi non adorano il loro Signore adeguatamente, nè trattano le Sue creazioni bene. Non danno neanche in prestito ciò da cui altri potrebbero trarre benefici e aiuto, anche se l’oggetto rimarrebbe inttatto e gli venisse restituito. Queste persone sono addirittura più avare quando devono dare Zakah o altri tipi di elemosina che ci avvicinano ad Allah SWT. Al-Masudi narrò da Salamah bin Kuhayl che riportò da Abu Al-`Ubaydin che egli chiese ad Ibn Masud relativamente a Al-Ma`un ed egli disse: “E’ ciò che la gente dà l’uno all’altro, come un’ascia, una pentola, un secchio e simili oggetti.”

Questa è la fine del Tafsir della Sura Al-Ma`un, e tutte le lodi e benedizioni sono dovute ad Allah.

Jazakillahukayran alla sorella Hannah

Annunci

As-salamu 'alaykum waRahmatullahi waBarakatuHu. Benvenuto/a su questo blog. I commenti costruttivi saranno visibili appena il gestore del blog li avra' approvati inshaa Allah.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...